di M.B.

Grande partecipazione di pubblico agli eventi di Sabato 23 Luglio. Quattro manifestazioni in contemporanea nella sola città di Fermo.

Mentre a Servigliano 16.500 ragazzini si sono trovati ammassati per ascoltare la performance del cantante “Blanco”, per la terza serata del maxi evento NoSoundFest, firmato dal Comune di Servigliano e dalla Best Eventi di Andrea Cipolla,

contemporaneamente a Marina Palmense si teneva il Bababoom, “festival polivalente delle principali espressioni artistiche delle Marche, tornato dopo due anni causa pandemia, organizzato dall’associazione omonima presieduta da Andrea Borraccini, con un calendario di artisti nazionali ed internazionali che si sono esibiti dal 20 al 24 Luglio che ha messo al centro come sempre messaggi di pace e ambiente, musica, laboratori”

Il Comune di Fermo ha voluto esagerare organizzando nella stessa serata, a Piazzale Azzolino, anche un appuntamento della rassegna “jazz e non solo jazz”, giunta alla 18° edizione, che ha visto protagonisti Leon Beal e Luca Giordano Band

O forse si è trattata di una vera e propria strategia per favorire il distanziamento sociale visto che a Lido di Fermo, il Comune ha organizzato anche il Carnevale estivo di Baraonda con sfilata di carri e gruppi mascherati per la gioia di bambini e famiglie.

“Carnevale estivo che è tornato ad animare l’estate della costa per un appuntamento sempre atteso e partecipato ed il coordinamento di Marco Renzi di Proscenio Teatro. Al termine le premiazioni che hanno visto: per i gruppi mascherati il Moscone d’oro a SUMMER ONDA VERDE BEACH, BAGNINI DAGLI ANNI 20 AGLI ANNI 60 IN POI; per i carri allegorici: Moscone d’oro a HERBIE, IL MAGGIOLINO TUTTO MATTO realizzato da Ass. Bonafede di Monte San Giusto; Moscone d’argento a FROZEN realizzato da Carro Cremone di Corridonia, Moscone di bronzo a COLORIAMO IL MONDO realizzato dal Quartiere Sant’Andrea di Monte Urano”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro “tre eventi che nella sola giornata di sabato sono stati la dimostrazione della partecipazione e della risposta del pubblico a proposte che abbiamo offerto e che si sono svolte nel territorio comunale”.

Tante contemporaneità hanno addirittura fatto dimenticare al Sindaco che in città si è tenuto anche un quarto evento vale a dire “Il Concerto al Tramonto” che risulta pubblicizzato sul sito istituzionale del Comune per questa serata, e inserito nel “Festival Shakespeare nel Parco” di Villa Vitali a cura di Proscenio Teatro.

Senza considerare la tradizionale “Notte Rosa” che si è svolta nella contigua Porto San Giorgio: “una notte di musica, spettacoli itineranti, manifestazioni sportive, mostre mercato e negozi aperti, concerti“.

Dimenticata la pandemia

In questa pazza serata di Luglio è stata “dimenticata” anche la pandemia che, a vedere gli assembramenti di persone e l’assenza di qualsiasi forma di precauzione, sembra non sia mai esistita.

Certo risulterà strano vedere fra qualche giorno, le stesse autorità pubbliche che ora gioiscono per gli assembramenti, magari indossare la mascherina e invocare chi sa quali misure restrittive.

35.000 euro il costo del Carnevale Estivo

Tutte queste manifestazioni hanno generato anche un altro tipo “assembramento”: di costi e di personale pubblico (comunale, forze dell’ordine, pubblica assistenza) costretto ad un lavoro extra.

Basti pensare che per il solo Carnevale Estivo sono state preventivate le seguenti spese:

  • Compenso lordo di direzione artistica e progettuale 3.660,00
  • Spettacoli, animazioni, artisti di strada 2.700,00
  • Premi, targhe, maschere 500,00
  • Grafica, stampa e distribuzione materiali 1.800,00
  • Compensi a presentatori, ospiti, bande musicali, gruppi mascherati,
    corpi di ballo, associazioni di carristi e scuole di ogni ordine e grado
    che realizzano carri monumentali e costumi di scena 8.400,00
  • Siae 1.700,00
  • Costi per prestazioni professionali (riprese video, registrazioni audio,
    servizi fotografici, ecc.) 240,00
  • Speaker e segreteria 600,00
  • Utenze, assicurazioni, ospitalità, sicurezza 400,00
  • Altri costi generali 500,00

Quindi 20.500,00 euro a carico del Comune di Fermo (salvo 3000 di sponsor) a cui vanno aggiunti, recita l’atto (ATTO DI GIUNTA DEL 12-07-2022, n. 25), “i costi sostenuti per il personale dell’ente e per l’Asite s.r.l. quantificati in € 30.000,00 per ambedue le edizioni, estiva ed invernale”, sempre a carico del Comune.

Quindi un totale di 35.000 euro di spesa pubblica per una sola manifestazione, che ben si giustificano per il gran ritorno di pubblico e il benessere economico per la città e soprattutto per gli operatori commerciali della zona.